LAVARE LA LANA IN MANIERA CORRETTA...

Lavare e trattare correttamente la lana non è un’arte segreta basta seguire alcuni accorgimenti. La particolare struttura della lana offre il massimo confort a chi la indossa, ma è anche oltremodo sensibile. Di seguito vi indichiamo il trattamento ottimale per i vostri capi d’abbigliamento affinché possiate goderveli il più a lungo possibile.

LA FIBRA DELLA LANA

E’ una fibra a struttura circolare, rivestita esternamente da squame. A causa di questa struttura, durante il lavaggio, quando la fibra è bagnata la lana reagisce in maniera particolare alle sollecitazioni meccaniche. Per questo è della massima importanza selezionare il programma di lavaggio più adatto: uno sforzo meccanico eccessivo potrebbe portare alla compenetrazione delle squame, per cui l’indumento infeltrisce e si restringe.

DETERSIVI

Attenzione, i detersivi universali o per capi colorati possono danneggiare le fibre della lana. La composizione di questi detersivi è stata concepita per il lavaggio di fibre più robuste quali cotone e lino, che possono essere lavate anche a temperature elevate, che non si addicono alla lana. Contengono enzimi che spezzano le fibre della lana e nei casi peggiori le distruggono completamente. Provocano inoltre il rigonfiamento delle fibre deformando di conseguenza l’indumento, e producono inoltre annodamenti che portano all’infeltrimento del tessuto. Per godervi a lungo i vostri indumenti osservate quanto segue:

Usate un solo detersivo speciale per la lana. La caratteristica di questi prodotti è una formula a pH neutro che non contiene enzimi quali la proteasi, che provoca la rottura delle proteine. Questi prodotti sono in grado di proteggere le fibre e di salvaguardare la delicata struttura della tessitura.

A MANO O IN LAVATRICE?

Il lavaggio a mano.Benché il lavaggio a mano della lana sia sempre una possibilità per tutti i capi lavabili in acqua, è importante seguire alcune semplici regole per evitare di infeltrire il tessuto. Anche nel lavaggio a mano è importante non utilizzare acqua troppo calda (massimo 30°C) e non sottoporre il capo ad un’azione meccanica eccessiva (strofinamento strizzatura)

La lavatrice è sicura.

Il trattamento in lavatrice, quando espressamente previsto in etichetta, è sicuro. Utilizzate il programma specifico per la lana. In tal modo eviterete in partenza gli errori più comuni. Con delicatezza e quasi senza sollecitazioni meccaniche, i vostri capi ricevono il trattamento più indicato.

Fate attenzione a non riempire troppo il cestello perché un carico di lavaggio eccessivo comporta un eccessivo stress meccanico sui tessuti. A ciò si aggiunge il rischio che il detersivo non si sciolga completamente. Per tutti i tessuti delicati, come lana o seta, il cestello deve essere caricato solo fino ad un quarto.

Prima del lavaggio: il nostro suggerimento

·         allacciare i bottoni , i gancetti e chiudere le chiusure lampo

·         vuotare le tasche

·         rivoltare i capi d’abbigliamento

·         separare i capi scuri da quelli chiari o bianchi, in modo da evitare alterazioni di colore

Programma di lavaggio e temperatura Controllare prima di tutto sull'etichetta che il tessuto sia lavabile ad acqua . Se si raccomanda il lavaggio a mano scegliere il programma di lavaggio a mano della vostra lavatrice o il programma specifico per la fibra che si deve lavare ( lana,seta etc ) e regolare la temperatura in base alle raccomandazioni.

Il nostro suggerimento In caso di tessuti particolarmente delicati di cashmere utilizzate sempre il programma specifico per la lana e scegliete l'acqua fredda.

ASCIUGATURA

Eventualmente potete centrifugare brevemente i vostri tessuti di lana per accelerare il processo di asciugatura (i programmi specifici per la lana provvedono ad impostare il corretto programma di centrifuga). In alternativa, vale questa regola: stendere i tessuti di lana finché sono bagnati per tenerli in forma, avvolgerli in un asciugamano e strizzare dolcemente l'acqua in eccesso.

I capi di lana non vanno mai appesi ad asciugare e soprattutto non vanno messi sul calorifero. Il modo migliore per asciugarli è stenderli orizzontalmente su un asciugamano. Evitate assolutamente i raggi solari diretti.

Se il vostro tessuto è adatto all'asciugatura nell'asciugatrice, l'etichetta riporterà il simbolo "Total Easy Care".

PRIMO LEGGERE L'ETICHETTA...

La prima cosa da fare per decidere il trattamento ottimale dei tessuti è controllare l’etichetta. Attenersi sempre alle indicazioni del fabbricante.

Lavaggio a mano

I capi vanno lavati alla temperatura massima di 30°C solo a mano oppure in una lavatrice che disponga del ciclo di lavaggio a mano della lana.

 Lavaggio delicato

I capi che portano tale indicazione non devono essere lavati, né a mano né in lavatrice. In tal caso rivolgersi ad una lavanderia.

Non lavare

I capi che portano tale indicazione non devono essere lavati, né a mano né in lavatrice. In tal caso rivolgersi ad una lavanderia.

Asciugare delicatamente

I capi di abbigliamento possono essere asciugati nell’asciugatrice ad una temperatura ridotta.

Non asciugare nell'asciugatrice

 Per questi capi di abbigliamento non si deve usare l’asciugatrice. La cosa migliore è stenderli orizzontalmente lasciandoli asciugare all’aria.

Stirare a temperatura bassa

Gli indumenti devono essere stirati ad una temperatura bassa. Se occorre, stendete un panno asciutto per stirare sulle stoffe lucenti o sensibili alla pressione, oppure stirateli al rovescio

Non stirare

Il capo d’abbigliamento non deve essere stirato. La cosa migliore da fare è stenderlo con cura, badando a farlo stare bene in piano.